Salone del Mobile di Milano 2019

Soddisfazione e fiducia sono i sentiment che giungono dal Salone del Mobile 2019, dove le aziende del Fvg stanno raccogliendo feedback di concreto interesse dai visitatori stranieri. “A differenza di altre vetrine, a Milano si viene per acquistare – commenta il presidente del Cluster Arredo/Casa Franco di Fonzo -. Gli asiatici in primis, ma sono tornati anche i russi. Attendiamo sul fotofinish italiani e tedeschi. In generale, riscontriamo reale attenzione verso i nostri prodotti che va ben oltre la curiosità delle scorse edizioni”.

“Non parliamo più di aspettative, ma di realtà – aggiunge Roberto Moroso, rimarcando la straordinaria organizzazione di Federlegno e l’accogliente ospitalità di Milano, anche nel fuori Salone -. Siamo orgogliosi che il mondo ci venga a trovare, il design italiano è il punto di riferimento delle tendenze del settore per tutti i mercati”.  “Flusso buono, quest’anno si sono visti anche sudamericani – osservaMiriam Venier della Midj -, i riscontri sono positivi”. “Ottima affluenza – conferma Maurizio Piovesana, titolare della Sangiacomo – molti stranieri si stanno avvicinando, europei, asiatici e anche americani”.

Particolarmente apprezzata la visita dei vertici regionali, accompagnata dal Cluster Arredo/Casa, negli stand delle 56 aziende della regione, che quest’anno espongono come simbolo di orgoglio e rinascita l’alberello nel vasetto di legno “Foresta Viva Fvg” realizzato utilizzando i tronchi abbattuti dal ciclone Vaia. Entusiasta anche la delegazione di studenti friulani, ospite del Cluster Arredo/Casa e di Federlegno Arredo, composta dalle classi quinte degli istituti superiori del legno di Brugnera, San Giovanni e Tolmezzo.