Mission

Mission

Cluster Legno Arredo Casa FVG è il consorzio che opera per lo sviluppo del comparto di riferimento proponendo servizi e progetti a favore delle imprese e delle istituzioni.
Certificazioni di gruppo, sostenibilità produttiva ed innovazione applicata sono le attività che il Cluster porta quotidianamente avanti in stretta sinergia con i propri soci e grazie ad uno staff altamente professionale e specializzato.

All’interno del Cluster convivono principalmente due vision, entrambe riconosciute e identificate sulla base delle rispettive leggi regionali:

– L.R. 3/2015 “Rilancimpresa”, che riconosce il ruolo dei Cluster come soggetti chiamati a concorre allo sviluppo dell’economia regionale, facilitando in particolare il dialogo tra pubblico e privato. Per realizzare tali attività il Cluster è stato riconosciuto quale “Innovation Cluster” (“Polo di Innovazione” nel testo europeo in lingua italiana), vocato a realizzare progetti di innovazione per il settore arredo e sistema casa regionale;

– L.R. 37/2017, che riconosce il Cluster Legno Arredo Casa quale soggetto delegato dall’Amministrazione Regionale a promuovere progettualità  finalizzate alla programmazione e all’implementazione di politiche europee, nazionali e regionali di stimolo alla ricerca e all’innovazione, con l’obiettivo di costruire un vantaggio competitivo per la Regione FVG adattandone e specializzandone i sistemi produttivi territoriali. 

È la società consortile preposta allo sviluppo del Cluster di riferimento, con l’obiettivo di fornire servizi alle istituzioni ed alle aziende del comparto e, in qualità di Polo di innovazione, attuare strategie volte alla crescita dell’intero settore regionale di riferimento.

Cluster Legno Arredo Casa è partecipato dai principali attori nel mondo della manifattura: Federlegno, Confindustrie, Confartigianato, ConfAPI, CNA regionali, esponenti del sistema bancario e altre reltà territoriali, quali ZIU e UdineGorizia Fiere.

No. È una società consortile che opera sul mercato; realizza servizi a favore delle aziende del comparto e sviluppa strategie in qualità di Polo di Innovazione riconosciuto dalla Regione.

La società offre sia servizi consortili sviluppati per le aziende del settore arredo e sistema casa che propone e attua strategie per lo sviluppo dell’intero settore di riferimento.

Numero aziende: 2.493 sull’intero territorio
Addetti settore: circa 23.000 
Export Filiera Legno-Mobile: circa 1.607 Mln di Euro (+3,61% rispetto al 2017)

Approfondisci i dati di export 2018.

Si, entrambi i Distretti sono riconosciuti dall’art. 54 della L.R. 3/2015 e rappresentano degli importanti ambiti di intervento per il Cluster Arredo/Casa. E’ intenzione del Cluster tenere uno stretto dialogo con le realtà territoriali dove i due Distretti sono collocati.
 
Le aziende possono scegliere di utilizzare i servizi proposti dal Cluster tra il catalogo delle attività identificando cosa è più utile per la propria azienda o presentare dei progetti di innovazione da realizzare singolarmente o con altri partner.
 

1. Fornire e gestire certificazioni di processo e prodotto, in ambito di sostenibilità ambientale (FSC e PEFC) e di standard di processo (ISO), offrendo un’assistenza continua alle aziende.

2. Favorire lo sviluppo sostenibile delle imprese attraverso l’ottenimento della conformità ai protocolli di Green Building richiesti dai mercati internazionali.

3. Fornire strumenti per la tracciabilità dei dati chiave aziendali in modo facile, veloce e sicuro per ottimizzare tempi, processi e strategie di produzione e vendita: dalla distribuzione dei cataloghi ai prodotti in conto visione, dalla gestione della filiera produttiva al controllo dei macchinari.

4. Manager di Rete mediante la gestione ed il supporto alle imprese che intendono sviluppare progetti in forma aggregata: dalla costituzione della rete al coordinamento delle singole iniziative definite sulla base di budget ed obiettivi raggiungibili.

In forza del riconoscimento con L.R. 3/2015 siamo parte attiva sui tavoli di concertazione per le aree di crisi della sedia e del mobile per la definizione di misure in grado di supportare lo sviluppo delle aziende ivi insediate.

Nell’ambito delle finalità istituzionali correlate alla crescita e al consolidamento del tessuto produttivo regionale, ai sensi della L.R. 37/2017, promuoviamo progettualità finalizzate alla programmazione e all’implementazione di politiche europee, nazionali e regionali di stimolo alla ricerca e all’innovazione. L’obiettivo é quello di costruire un vantaggio competitivo per l’amministrazione regionale adattando e specializzando i sistemi produttivi territoriali.

La Regione FVG ci ha inoltre identificato quale punto di riferimento unico per il Cluster Tecnologico Nazionale Made in Italy.

La Legge Regionale 3/2015 all’art.15 comma 2 bis riconosce il Cluster Legno Arredo e Sistema Casa quale soggetto chiamato a sviluppare le potenzialità del Cluster a partire dai settori attinenti ai Distretti industriali della Sedia e del Mobile, attivando sinergie tra pubblico e privato.

Gli uffici del Cluster Legno Arredo e Sistema Casa sono dislocati in vari punti del territorio regionale al fine di facilitare l’interazione con le aziende del comparto e si configurano come segue:

  • Sede legale e operativa a Buttrio,

  • Sede del Distretto del Mobile a Brugnera,

  • Ufficio Filiera Legno a Tolmezzo.

La società è guidata da un Consiglio di Amministrazione composto da rappresentanze dell’intero comparto regionale, affiancato da sei invitati permanenti che compongono il Consiglio Consultivo del Sistema Casa.

Le aziende possono liberamente contattare gli uffici del Cluster per chiedere il catalogo delle attività sviluppate ed un preventivo ad hoc per l’ottenimento dei servizi di interesse per la propria realtà produttiva. Le imprese possono inoltre chiedere il supporto al Cluster per lo sviluppo di progetti nuovi ed innovativi.

È inoltre facoltà del CDA esaminare e sottoscrivere proposte di collaborazione o di convenzione a favore delle aziende del Cluster in modo da favorire il settore (esempio Convenzione confidi).

Il Cluster non richiede quote sociali annuali né quote di adesione ai soci o alle aziende. Ogni impresa o gruppo di imprese è libero di richiedere i servizi che ritiene opportuni o partecipare alle iniziative di carattere pubblicistico che il Cluster propone sul territorio.

La definizione di Polo di Innovazione, come identificato dalla Regione FVG, si configura come “un raggruppamento di parti indipendenti volti ad incentivare attività innovative mediante la promozione, la condivisione di strutture e lo scambio di competenze, contribuendo efficacemente al trasferimento di conoscenze, alla creazione di reti, alla diffusione di informazioni e alla collaborazione tra imprese e altri organismi che costituiscono il polo”.

Cluster Legno Arredo e Sistema Casa definisce l’innovazione nell’ambito di attività quali modelli di business, strategie commerciali o processi produttivi e comunicativi.